Purr Purr Oriental Pub – Rapolla

Condividi con i tuoi amici

La mia valutazione
4/5

Icona menu

DOWNLOAD MENU

Tra Melfi e Rapolla, sulla SS93, in un cancello si trova il Purr Purr Oriental Pub dove qualcuno, Renato Morelli, ha portato nella nostra terra dei piatti molto particolari.

Infatti, la cucina etnica proposta si ispira a varie culture, da quelle orientali come la cucina thailandese o quella indiana, fino a piatti che richiamano i sapori del Messico.

Le spezie, le salse e la presentazione, uniti all’arredo creano un’atmosfera insolita.

Ci si può infatti accomodare su dei divanetti e mangiare sui tavoli da salotto, oppure su tavoli più alti e sedersi su sedie giganti. Oltre ai tavoli insoliti, le luci soffuse e la musica cercano di ricreare un’atmosfera che può aiutare ad immaginare di trovarsi in un’altra parte del mondo.

Massiccia la presenza di statue e putti che ricordano divinità orientali come i Buddha, ma tranquilli, non siete in un luogo di culto, siete qui per assaggiare una cucina insolita in Italia.

Nello specifico troverete piatti a base di piadina condita e servita in diversi modi, diversi tipi e dimensioni di hamburger, primi piatti a base di riso o noodles orientali, piatti unici con primo, secondo e contorno, poi insalatone e ancora tanta carne.

La scelta è molto varia ed è comprensibile non sapere cosa scegliere quando si inizia a sfogliare il menu. Il consiglio è di avere innanzitutto le idee chiare su cosa si preferisce: ad esempio si potrebbe decidere di optare più per un primo piatto orientale, piuttosto che per un’insalatona, oppure si potrebbe preferire una piadina piuttosto che un hamburger.

Alcuni piatti potrebbero ispirare chi si cimenta in cucina, ma ingredienti a parte, il segreto dello chef sta nell’utilizzo delle salse e spezie varie.

È possibile fate take-a-way: tutti i piatti possono essere preparati per l’asporto, così da poterseli gustare anche in un luogo più riservato come in casa!

Pur essendo principalmente piatti a base di carne, non mancano piatti vegani, come semplici insalate, primi piatti, polpette falafel o piadine.

Il locale ha un piccolo parcheggio all’interno del cancello, oppure si può parcheggiare esternamente ai lati della strada.

La velocità del servizio è nella media, a meno che non si capita in una giornata molto affollata. Il sabato è preferibile prenotare.

I prezzi sono tutto sommato nella media, anche se possono sembrare un po’ eccessivi quando si tratta di piatti che si crede di riuscire a riprodurre a casa.

I tavoli purtroppo non sono molti; nelle stagioni più calde c’è anche una sala semi aperta, ma in inverno ci si deve accontentare di 10 tavoli.

L’unica vera pecca è forse il fatto che il locale meriterebbe un po’ più di pulizia.

Se non sapete cosa scegliere e siete disposti a provare cose varie, ecco i 5 piatti che mi hanno soddisfatto:

  1. Bauletto Kebab (insalatona mista, con kebab e patatine fritte, servito su una tortilla in un piattone)
  2. Shish Tabak (riso, patate e verdure)
  3. Kaeng Ped Gai Sai Tao Ob (Noodles in salsa d’arachidi con polpette di pollo, il tutto speziato alla thailandese)
  4. Chicken Cocco Thai (Ciambella di riso con pezzi di petto di pollo, il tutto speziato con salsa thai al cocco)
  5. Padellata Western (patate, salsiccia, fagioli, formaggio fuso eccetera, servito in padella)

Condividi con i tuoi amici