Arancino siciliano

I prodotti tipici della cucina siciliana

Nell’ottica di un viaggio tra le cucine nazionali italiane e non solo, un occhio di riguardo va a quella dell’isola della Sicilia.

La Sicilia è la seconda regione per estensione e la più grande isola d’Italia. Situata in un punto strategico del Mediterraneo, ha vissuto un susseguirsi di varie culture, come quella araba e quella romana.

La cucina siciliana ha molti prodotti da offrire, alcuni sono radicati nel territorio e nascono proprio dal terreno locale, come i Pomodori di Pachino (I.G.P.), il Pistacchio verde di Bronte (D.O.P.), ma anche altri prodotti più lavorati come il Cioccolato di Modica (I.G.P.), il formaggio Ragusano (D.O.P.) per non parlare anche di Arancini, Cannolo, Cassada eccetera eccetera.

Cioccolato fondente di Modena
Cioccolato fondente di Modena

Gli Arancini siciliani

Gli arancini (o le arancine come dicono i siciliani) sono un prodotto tipico della Sicilia, riconosciuto ed invidiato in tutta Italia.

Non si tratta di quelle piccole palline di riso fritto che si comprano al supermercato, gli arancini siciliani sono più grandi e con una preparazione molto impegnativa che può essere fatta solo da mani esperte o con l’utilizzo di appositi strumenti.

Gli arancini siciliani possono assumere la forma sfera o a punta (come una goccia) e sono costituiti principalmente da riso, condito in vari modi (al ragù, al pistacchio, al formaggio, con tonno e cipolla ecc.)e poi fritto.

Che voi andiate in un bar, in una rosticceria o in un ristorante, in Sicilia troverete arancini ovunque e non si può resistere alla tentazione di provarne uno.

Arancini siciliani
Arancini

Il Pistacchio verde di Bronte

Nel comune di Bronte (CT), a ridosso dell’Etna, circa 5000 persone, su un’estensione di oltre 3500 ettari di terreno coltivano con orgoglio il pistacchio verde di Bronte D.O.P.

Localmente riconosciuto come oro verde, il pistacchio viene coltivato anche nei limitrofi comuni di Adrano e Biancavilla, tutti situati ad un’altitudine che va dai 400 ai 900 metri sul livello del mare.

Dal pistacchio verde di Bronte si produce il buonissimo Pesto di Pistacchio, usato per condire la pasta o da spalmare sul pane, e la Crema di Pistacchio, usata per farcire torte, cornetti e arancini.

Pasta al pistacchio
Pasta con granella di pistacchio

Il Cannolo siciliano

Conosciuto in tutto il mondo, il Cannolo è il dolce siciliano per eccellenza. Sì, una vera eccellenza che è stato riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agrarie Alimentari e Forestali come prodotto agroalimentare tradizionale italiano.

Secondo la leggenda, il Cannolo siciliano veniva prodotto dalle molte donne che abitavano nella città di Caltanissetta ai tempi della dominazione araba.

Il Cannolo siciliano è un rotolo ripieno di ricotta, composto da una “scorza” esterna di pasta che è al punto giusto tra il croccante e il friabile.

Per la parte esterna del cannolo si usano ingredienti come farina di grano tenero, strutto, zucchero, cacao e uova, mentre per il ripieno si usa ricotta insieme a cioccolato e zucchero.

Il Cous Cous

Il cous cous è un alimento di origini arabe, importato in Sicilia e viene consumato in particol modo nella provincia di Trapani (Sicilia Occidentale)

Il Cous Cous è costituito da tanti granelli di semola di frumento di dimensioni millimetriche che viene cotto al vapore in una speciale pentola di terracotta smaltata. Quando il cous cous viene immerso in acqua, questo si gonfia e i chicchi iniziano pian piano a diventare più grandi.

Il cous cous alla trapanese viene è un piatto tipico della cucina popolare siciliana. Il cous cous qui viene condito il pesce e la sua preparazione è molto complessa.

Condividi con i tuoi amici